Tik Tok per aziende funziona? Ecco come integrarlo nella tua digital strategy aziendale

Tik Tok per aziende funziona? Si può definire senza dubbio una delle app più scaricate del 2020 e il trend continua anche nel 2021.

Tik Tok, è un’alternativa ai tradizionali social media, in quanto si presenta per lo più come un’applicazione dove con semplici e immediati video e possibile raggiungere milioni di utenti e farsi conoscere.

Tik Tok per aziende funziona, ma in modo differente rispetto agli altri social network, che si utilizzano di solito per riuscire a migliorare la propria brand awareness.

Come sempre, è bene aver presenti i propri obiettivi e il proprio target. Sicuramente è molto importante analizzare TikTok per comprendere se vale la pena di inserirla tra i canali da usare per farsi conoscere.

Vediamo insieme quali sono le sue caratteristiche e come integrarla in una digital strategy aziendale.

Tik Tok per aziende: come funziona

Prima di tutto è giusto spiegare cos’è, esattamente, TikTok. Sostanzialmente è un’applicazione che ha iniziato ad essere installata nel 2018, e che ora conta miliardi di iscritti. Con quest’applicazione è possibile girare piccoli video, inserire musica e creare scene divertenti tramite l’uso di filtri.

Piace ai giovani, che stanno imparando a usarla non solo per condividere le loro giornate, i momenti più divertenti o particolari, ma anche per condividere le loro passioni, dal make up, agli animali, dalla cucina, all’arredamento, dai film all’astronomia.

Come si può facilmente comprendere, non è una piattaforma come Facebook o Instagram. Ma un canale completamente diverso, che può essere tuttavia adattato alle esigenze aziendali.

TikTok per aziende quindi funziona? Sì certo! Infatti, come tutti i canali che convogliano un gran numero di follower e persone interessate, anche Tik Tok si può rivelare molto utile per la propria strategia digitale, al fine di raggiungere più utenti in target e convogliare visite, cercando anche di ottenere maggiori vendite o richieste.

Tik Tok aziendale: come integrare l’applicazione nella strategia di marketing

Un paio di aziende importanti, come Lush e Guess, hanno sfruttato TikTok per aumentare sempre di più la loro brand awareness, già molto estesa, utilizzando un nuovo metodo di coinvolgimento amato dai giovani: le challenge. Questo, infatti, è forse uno dei mezzi migliori per le aziende che vogliono sfruttare questa applicazione per far conoscere il loro brand.

TikTok per aziende, infatti, funziona bene sfruttando la modalità sfida, nella quale si chiede di compiere determinate azioni – indossare un abito, mostrare l’arredamento, l’uso di certi prodotti di make up – agli utenti, persone semplici che realizzeranno video per mettersi in gioco e un po’ in mostra.

Ma in un buon piano di marketing che si rispetti, qualora si scelga di usare questa piattaforma, non può certo mancare anche il supporto alla propria campagna di comunicazione su Tik Tok, il coinvolgimento degli: influencer.

TikTok per aziende diventa un valido supporto, infatti, quando si sfruttano altre persone che pubblicizzano i prodotti per conto delle società, invogliando chi li segue a comprarli.

Questo avviene già su Instagram, dove gli influencers lavorano già a pieno ritmo da anni.

Con TikTok accade la stessa cosa. Quindi tra le strategie aziendali, potrebbe esser valida quella di inviare prodotti a determinati utenti – con una certo seguito, chiaramente – per far fare loro della buona pubblicità, magari associata a coupon e sconti.

TikTok per aziende è utile quando si riesce a coinvolgere il pubblico, per esempio a produrre dei contenuti UGC, ossia video nei quali gli utenti usano i prodotti o i servizi della società.

Questo può andar bene per ristoranti, alberghi, ma anche per prodotti alimentari particolari – per esempio prodotti per vegani – scarpe, abiti e così via. Se il prodotto o servizio può essere usato in maniera originale, sarà perfetto su TikTok.

TikTok per aziende è una grande opportunità, anche se bisogna conoscerla bene ed essere in grado di creare contenuti video spontanei e divertenti, non solo informativi.

Bisogna pertanto capire se può essere la piattaforma adatta per il proprio target – i tik toker hanno principalmente dai 16 ai 30 anni (anche se l’uso della piattaforma si sta estendendo man mano) – e bisogna investire in una buona ricerca, per comprendere come creare un profilo TikTok aziendale che sia realmente efficace.

TikTok sta diventando, comunque, un punto di riferimento per tante aziende, dalle più piccole a quelle più importanti, perché stimola il pubblico all’azione in maniera diretta, divertente ed efficace, e riesce a raggiungere in poco tempo anche milioni di persone.

Articoli correlati

ads in linkedin
Social Media Marketing
Marketing Formula

Far crescere il business e aumentare la visibilità con le Ads in linkedin  

Linkedin è il social network pensato per i professionisti che vogliono ottenere visibilità creando una sorta di cv online e una rete di contatti all’interno del proprio settore di riferimento. Grazie alle campagne Linkedin ads è possibile creare dei messaggi ad hoc per conseguire obiettivi specifici. Prima di fare advertising su Linkedin, bisogna definire in

Leggi Tutto »
Kpi in marketing
Digital Marketing
Marketing Formula

Strategie digitali: misurare le performance con i Kpi in marketing

Per comprendere l’andamento di un’attività, vengono utilizzati degli indicatori (KPI), fondamentali per misurare le prestazioni e l’efficienza di un’organizzazione. Nel digital marketing permettono di valutare l’andamento di un sito web, di un e-commerce, di una campagna Ads, di una strategia di social media marketing e di tutte quelle attività programmate per raggiungere degli obiettivi di

Leggi Tutto »
Digital Marketing
Marketing Formula

Marketing: definizione, concetto e settori di applicazione

Il marketing è uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono avviare un business di successo. La definizione di marketing è molto ampia e si arricchisce di varie sfumature in base al settore di applicazione. All’inizio, il termine “marketing” indicava, in particolar modo, l’inserimento di un logo o di un immagine su un prodotto, un

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi