Testi persuasivi: come creare contenuti efficaci?

I testi persuasivi fanno parte del copywriting improntato alla vendita. Non a caso si chiamano “persuasivi”! Servono per persuadere le persone a compiere determinate azioni.

Questo tipo di testi viene utilizzato nell’email marketing, nelle pagine dei siti web, nelle landing page e nei volantini o negli opuscoli di vendita.

I testi persuasivi sono alla base, pertanto, di buona strategia di vendita. Con un buon testo persuasivo potrete convincere i vostri lettori a compiere le azioni che vi interessano e raggiungere così il vostro scopo.

Vediamo quali caratteristiche debbono avere per funzionare e come creare dei testi persuasivi davvero efficaci.

Caratteristiche principali dei testi persuasivi

Un buon testo persuasivo è un testo che converte. Ogni testo persuasivo che si rispetti deve però avere alcune caratteristiche fondamentale:

  • dev’essere utile per il lettore – quindi deve dare dei benefici
  • dev’essere credibile – il testo persuasivo ben scritto non presenta errori di sintassi o di lessico, tanto meno errori grammaticali e spiega in modo semplice perché ciò che proponete può dare benefici a chi vi legge
  • dev’essere chiaro – si capisce facilmente e si legge con semplicità
  • dev’essere conciso – non occorre un testo con troppe parole, occorre un testo con le parole necessarie
  • dev’essere persuasivo – leggendolo, il lettore dev’essere stimolato all’azione.

Ora vediamo in che modo creare testi persuasivi che siano in grado di portare reali risultati.

Struttura dei testi persuasivi 

Scrivere testi persuasivi è una competenza oltre che un’ottima strategia di inbound marketing della quale non potrete fare a meno, se intendete dare una scossa alla vostra strategia di vendita.

Iniziate da un’idea. Una grande idea che sia utile per il vostro pubblico, che risolva un problema, che risponda a una domanda, che lo faccia sentire partecipe.

Enfatizzatela e fate leva su emozioni primarie, attraverso il racconto di una storia che sia stimolante, interessante e poi crea la risposta inevitabile. L’utente può e deve andare solo in quella direzione, ossia la conversione, che può essere l’acquisto, l’iscrizione a una newsletter o similari.

Il lettore che trova un vantaggio nel vostro testo persuasivo è un lettore che quasi sicuramente si soffermerà sul prodotto o sul servizio e vorrà sapere di più.

Fate poi molta attenzione al titolo del vostro testo persuasivo. Titoli noiosi, poco chiari, fuorvianti fanno scappare il lettore a gambe levate. Nei testi persuasivi il titolo è una chiave di volta.

Come si scrive un buon titolo?

Seguendo queste semplici regole:

  • catturando l’attenzione
  • suscitando quindi interesse
  • smuovendo desideri
  • motivandone la lettura.

Pensateci bene, se non il lettore non è motivato, non servirà a nulla aver scritto un buon testo. Il titolo deve convincerlo a proseguire. Meglio poi che sia specifico, ossia che riporti dei dati chiari e subito identificabili. Inoltre, deve creare una sensazione di urgenza oppure di scarsità o di esclusività.

In ultimo, un testo persuasivo buono è un testo che contiene una struttura che si sviluppa in quattro differenti momenti:

  • l’immagine o scenario
  • promessa di ciò che possiamo fare
  • una prova di ciò che si è fatto
  • la spinta ad agire, call to action.

Le storie aiutano a creare testi persuasivi, ancor di più se sono reali e se forniscono risposte a problemi.

Il testo deve portare il lettore a sentirsi parte del tutto e a compiere determinate azioni, alla fine della lettura, perché convinto dalla veridicità delle parole usate e dal tono.

Ottimo anche poi dividere il testo per paragrafi, per non appesantire e spiegare ogni punto per filo e per segno. Il messaggio deve arrivare forte e chiaro, quindi meno parole, più contenuti di qualità fanno di un testo qualsiasi un ottimo esempio di testo persuasivo.

Articoli correlati

Web Advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Web Advertising: cos’è? Chi è il web advertiser?

Da diversi anni il modo di comunicare, informarsi e interagire è cambiato, oggi le aziende devono intercettare il proprio target utilizzando una comunicazione prevalentemente online. L’utilizzo diffuso dei dispositivi mobili e l’evoluzione delle reti internet, ha portato oltre il 90% dei consumatori a spostare l’attenzione online, in particolar modo, quando si tratta di acquistare un

Leggi Tutto »
campagne dem
Digital Marketing
Marketing Formula

Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business. L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico. In particolare,

Leggi Tutto »
spotify advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Come utilizzare la piattaforma di annunci Spotify Advertising

Spotify conta più di 400 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e quasi 170 milioni utilizzano un account premium. Un utente trascorre mediamente circa 3 ore al giorno su Spotify, con questi numeri è facile intuire l’importanza di Spotify Advertising. Parliamo della piattaforma pubblicitaria di Spotify che permette la creazione e la gestione

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi