Capire qual è la target persona del tuo brand: una guida

Individuare la target persona è uno dei passi più importanti che ti consigliamo di fare per strutturare un’adeguata strategia di marketing. Ma come individuare la target persona corretta? Quali sono le principali domande che dovresti porti? E quali gli errori che ti suggeriamo di non fare?

In questa breve guida cercheremo di guidarti, passo dopo passo, lungo le principali fasi che dovresti affrontare per individuare la tua customer persona marketing: al termine, naturalmente, potrai sempre contattarci per saperne ancora di più e scoprire alcuni esempi di buyer personas che abbiamo individuato per i nostri clienti, e capire come i nostri servizi potranno essere ben funzionali al raggiungimento degli obiettivi di business che ti sei prefissato.

Target persona, cos’è e come crearla

Cominciamo con il sottolineare come la target persona sia il tuo prospetto, un cliente ideale che stai cercando di attrarre con i tuoi sforzi di inbound marketing, colui verso cui stai focalizzando la tua strategia di lead generation. 

Anche se i termini sono molto comuni, la target persona non va confusa con il target: la prima, infatti, va ben oltre i soli criteri demografici e psicografici, ma si concentra prevalentemente sulle necessità dei tuoi potenziali clienti e sui punti focali e critici del processo di acquisto. Comprendendo come è strutturato il processo di acquisto delle target persona puoi infatti dedicare alla persona un’attenzione più dedicata.

Per quanto concerne invece la creazione delle target personas, molto dipenderà dal tipo del tuo business e dal settore in cui ti trovi. Tuttavia, ci sono 5 domande che dovresti porti per poter arrivare all’individuazione di questo profilo:

  1. quali sono gli acquirenti che potrebbero essere pronti a scegliere una soluzione come la tua?
  2. quali risultati il tuo target si aspetta di ottenere scegliendo la tua soluzione?
  3. quali sono le preoccupazioni che inducono il tuo cliente a comprendere che la tua soluzione non sia la migliore?
  4. chi o cosa influenza il tuo acquirente nel momento in cui sta valutando le sue opzioni alternative, e ne sceglie una?
  5. quali aspetti dei prodotti e dei servizi delle aziende concorrenti sono percepiti dal tuo acquirente come maggiormente critici per soddisfare le proprie esigenze?

Gli errori che non devi fare

Le domande di cui sopra richiedono un’attenzione molto elevata al fine di non giungere a errate formulazioni. Nonostante tale accortezza, moltissimi imprenditori finiscono fuori strada perché ritengono di avere già le risposte corrette a tali domande, o arrivano a formulare delle risposte usando dati e informazioni sbagliate o irrilevanti.

È evidente che se il tuo scenario di inbound marketing sarà caratterizzato da un errore originario, i risultati saranno devastanti. Ebbene, per eliminare ogni tipo di incertezza in questo ambito, la cosa migliore da fare è andare direttamente alla fonte dei dati: i tuoi clienti. Ma come?

Anche in questo caso, le alternative non mancano e passano attraverso il reperimento dei dati più idonei per realizzare ogni valutazione conseguente. Pensa pertanto alla possibilità di effettuare delle interviste e dei sondaggi online, coinvolgere il tuo team di vendita o di assistenza clienti, o ancora reperire informazioni statistiche attraverso alcuni software che automatizzeranno buona parte di questo duro lavoro.

Conclusioni 

Fin qui, alcune prime indicazioni sul concetto di target persona e sulla sua importanza per la realizzazione della tua strategia di marketing digitale.

Se vuoi saperne di più su questo tema, non possiamo che invitarti a contattare i nostri esperti ai recapiti che trovi in ogni pagina del nostro sito: saremo lieti di condividere con te quello che possiamo fare per individuare la giusta target persona per il tuo business, e come possiamo strutturare una buona strategia di digital marketing per la tua attività.

Articoli correlati

piramide di keller
Digital Marketing
Marketing Formula

Piramide di Keller, cos’è e come valuta la brand equity

Da decenni la piramide di Keller, o piramide della brand equity, è uno dei migliori standard per comprendere la customer-based brand equity e, dunque, aiutare operatori e imprese a capire come possono raggiungere meglio il proprio pubblico, generare una base di clienti fedeli e aumentare i profitti. Ma cos’è la piramide di Keller? E cos’è la brand equity?

Leggi Tutto »
piramide di aaker
Digital Marketing
Marketing Formula

Piramide di Aaker: cos’è e come misura la fedeltà dei clienti

La fedeltà a un marchio può essere sinteticamente riassunta nel comportamento di quei clienti che preferiscono ricorrere a uno stesso brand piuttosto che cedere alle lusinghe della concorrenza, facendo così degli acquisti ripetuti nel tempo. Ma perché un cliente dovrebbe diventare fedele a un marchio? E cosa c’entra in tutto questo la piramide del brand awareness di David Aaker?

Leggi Tutto »
brand awareness
Digital Marketing
Marketing Formula

Brand awareness: significato

Ne hai sempre sentito parlare ma non hai mai compreso esattamente di cosa si tratti? Ebbene, il concetto di brand awareness è oggi talmente utilizzato e diffuso che non avrai certamente grande difficoltà nell’individuare qualche autorevole definizione che possa permetterti di comprendere che cos’è la brand awareness e quali siano gli elementi che contraddistinguono e influenzano tale

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi