Piano editoriale Social media: guida alla creazione

La creazione di un piano editoriale social media è non solo necessaria per riuscire ad ottenere un buon profilo sui principali network quali: Instagram, Facebook, TikTok, Pinterest ecc…ma è necessario per coinvolgere al meglio gli utenti, per ottenerne di nuovi, aumentare like e interazioni.

Creare un piano editoriale social è il primo passo da seguire per riuscire a implementare una strategia efficace che non solo comporti un miglioramento delle interazioni, ma che offra anche la possibilità di aumentare le visite sul sito web, sul blog o le vendite del proprio e-commerce, o l’atterraggio su specifiche landing page.

Ma come creare un piano editoriale social? Scopriamolo insieme!

Come creare un piano editoriale social media: analisi del mercato

Creare un piano editoriale per i social media ha come scopo principale quello di organizzare al meglio i vari contenuti mediante un calendario per la pubblicazione che copra un arco temporale abbastanza ampio.

Oltre a calendarizzare i post, bisogna però anche effettuare un’analisi attenta dei contenuti da realizzare, si deve analizzare il proprio progetto e di conseguenza bisogna comprendere gli obiettivi che si desidera raggiungere in base al proprio target di riferimento.

Quindi per creare un piano editoriale per i social network bisogna effettuare prima un’attenta analisi del mercato e del target segnalando:

  • Obiettivi aziendali
  • Caratteristiche principali del servizio, prodotto offerto
  • Target di riferimento
  • Tipologia e caratteristiche dei contenuti per i social network

Solo dopo aver chiarito questo aspetto è possibile passare a identificare e programmare i contenuti per ogni profilo social.

La scelta dei contenuti

Per i Social Media la scelta dei contenuti è molto importante. Infatti, come ben sappiamo gli utenti dei che navigano su Facebook, Instagram, YouTube, Pinterest, TikTok ecc…non vogliono fruire su tutti i social network dei post identici.

Al momento della creazione del piano editoriale è necessario definire:

  • Quali sono i contenuti che coinvolgono maggiormente gli utenti di ogni piattaforma (video, dirette, foto, infografiche, post, ecc…)
  • Quali sono i migliori contenuti che si adattano meglio al prodotto o servizio offerto
  • Come mixare i vari contenuti all’interno del piano editoriale per soddisfare i bisogni dei clienti
  • Quale tipologia e stile di comunicazione si desidera utilizzare

Rispondendo a queste domande è possibile comprendere quali sono i format che si prestano al meglio agli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Il consiglio è comunque di diversificare, infatti, anche se video e immagini possono essere i contenuti preferiti dal target di riferimento, per non annoiarlo e mantenere sempre alte le interazioni è possibile anche lavorare a contenuti testuali o informativi, e promuovere anche una landing page (se si vogliono acquisire dei lead).

Contenuti informativi e che contengano link che portano potenziali lead su una landing page, potrebbero essere meno interessanti per alcuni utenti, ma utili alle conversioni o comunque necessari per fornire maggiori informazioni sul brand, sul prodotto o servizio offerto.

Pianificazione dei contenuti e pubblicazione

Il clou di un piano editoriale social media è rappresentato dalla pianificazione e dalla pubblicazione dei contenuti. Dopo aver definito la strategia bisogna comprendere come inserirli al meglio all’interno della propria programmazione social.

Per capire come procedere alla calendarizzazione del piano editoriale per social network bisogna:

  1. Studiare il comportamento del target e identificare le fasce orarie in cui si ottengono più interazioni
  2. Inserire post speciali per eventi importanti come: festività, ricorrenze, giornate mondiali
  3. Pianificare i post che verranno inseriti in un sistema di advertising sui social network

In possesso di queste informazioni, il calendario editoriale per i post sui social sarà molto semplice da realizzare. Perché ogni contenuto troverà il suo giusto posizionamento attraverso uno studio attento delle abitudini e preferenze dei clienti, del calendario e degli eventuali eventi mondiali e nazionali che andranno sempre menzionati sulla propria pagina, sempre con un accenno al proprio brand.

Articoli correlati

Referral Marketing
Digital Marketing
Silvia

Referral marketing: cos’è e come funziona?

Il Referral marketing è una tecnica che funziona molto bene nell’ambito di una digital strategy ben strutturata in quanto consente di spingere i clienti a fare nuovamente un acquisto e soprattutto aiuta chi ha già comprato a portare all’interno del negozio o e-commerce nuovi potenziali acquirenti. Ma cos’è esattamente il referral marketing? Scopriamolo insieme! Referral

Leggi Tutto »
E-commerce Marketing
Digital Marketing
Silvia

E-commerce marketing: strategie 2021

Nel corso del 2020 il boom del settore e-commerce in Italia ha portato sempre più persone a scegliere di strutturare un’attività online per la vendita di prodotti e servizi. Aprire uno store online però non è semplice come sembra, specie se non si lavora attentamente all’e-commerce marketing e non si adottano le migliori strategie per

Leggi Tutto »
Funnel E-commerce
Funnel Marketing
Silvia

Funnel e-commerce: come crearlo per aumentare le vendite

L’obiettivo principale per uno store online è aumentare progressivamente il numero di utenti e le vendite dei prodotti o servizi proposti. Per riuscire in questo intento bisogna lavorare attentamente alla propria strategia di marketing online e studiare un buon funnel e-commerce! Un funnel di vendita per gli e-commerce permette di aumentare le conversioni e vendite

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi