Organizzare il team con la piattaforma Facebook in Workplace

Facebook in Workplace è uno strumento di gestione del team ideato da Mark Zuckerberg, che ha l’obiettivo di raggruppare in un solo luogo le attività aziendali legate al social media marketing, con l’aggiunta di sistemi di reportistica, integrazioni e amministrazione.

La versione pubblica di Facebook Workplace è stata rilasciata nel 2017 e si è presentata come una sorta di profilo aziendale che unisce colleghi e componenti del team su una sola piattaforma.  

Non si allontana molto dalla versione utente, ma presenta alcune differenze a livello di usabilità, integrando strumenti rivolti a uso esclusivamente business.

Facebook aziende: come funziona Workplace

Facebook Workplace funziona allo stesso modo del noto social network, integrando però strumenti di gestione aziendale. Quando un utente entra nel proprio account visualizza il profilo personale con la bacheca, più la possibilità di prendere parte a gruppi ed eventi, o usare Messenger per la chat aziendale.

Gli admin possono abilitare e disabilitare gli account; più società possono creare dei gruppi condivisi per lavorare sui progetti in comune. È possibile organizzare il lavoro del team, creare un programma di operatività quotidiano o settimanale e condividere informazioni e report.

Per utilizzare Facebook Workplace bisogna registrarsi esclusivamente con un indirizzo e-mail verificato dall’azienda. Inoltre, non è presente l’advertising, al fine di garantire la privacy e lavorare in sicurezza.

Creazione profilo Facebook in Workplace

La creazione del profilo richiede pochi passaggi: dopo aver inserito l’email aziendale verificata, bisogna aggiungere nome, cognome e password.

Successivamente all’attivazione, sarà possibile invitare colleghi, accedere alla piattaforma dedicata all’azienda e inserire l’organigramma, assegnando un ruolo di responsabilità e controllo a ogni utente.

Il pannello di amministrazione è collocato in alto a destra e mette a disposizione diverse operazioni, nello specifico:

  • Creare l’organigramma
  • Aggiungere e togliere ruoli e permessi
  • Invitare i colleghi
  • Modificare e aggiornare informazioni aziendali
  • Gestire i post
  • Integrare altre piattaforme per una strategia di marketing ominchannel

Facebook Workplace permette, quindi, di organizzare il lavoro del team e assegnare a ognuno un ruolo in base alle proprie competenze.

Ad esempio, per le strategie social media marketing e le altre attività di promozione, si potrà creare un gruppo dedicato, così come per altri settori operativi.

Il social media marketing è un insieme di strategie di marketing legato all’utilizzo dei social network, fondamentale per far crescere l’azienda.

Con Facebook Workplace, il team che gestisce questa attività potrà collaborare in tempo reale sulla piattaforma.

Com’è strutturato Facebook Workplace

L’obiettivo primario di Facebook in Workplace è quello di migliorare l’esperienza di comunicazione di un team di lavoro.

La struttura è pensata per agevolare il flusso comunicativo, aumentare la produttività e il tasso di engagement.

All’interno della piattaforma troviamo:

  • Gruppi
  • Eventi
  • Integrazioni
  • Workchat
  • Report e statistiche

I gruppi

Questa funzionalità consente di creare gruppi dedicati a determinati progetti senza disturbare, con la comunicazione operativa, i colleghi che non ne fanno parte.

È possibile creare gruppi in base alle mansioni operative, ad esempio per il settore commerciale, per quello dell’advertising o un gruppo composto solo per il team che lavora al content marketing.

I colleghi possono essere invitati tramite un link presente nella parte destra del feed all’interno del gruppo. Inoltre, si può controllare e applicare un livello personalizzato di privacy.

Gli eventi

Facebook Workplace permette la creazione di eventi che, possono essere, meeting, riunioni, viaggi di lavoro, etc…  La creazione è simile agli eventi che si creano su Facebook e, la calendarizzazione è ben organizzata e visibile al team che, rimarrà sempre informato sulle novità e gli incontri di lavoro.

Integrazioni

Workplace Facebook è una piattaforma completa, tuttavia, è prevista l’integrazione con altri tool accedendo al pannello di amministrazione e cliccando su Integrazioni.

Sono presenti diversi tool compatibili tra cui OneDrive, Google Drive, Dropbox, Zoom, Recess, etc.

Workplace Chat

Workplace Chat è la versione Messenger creata esclusivamente per far comunicare i componenti del team tra di loro.

È possibile chattare con un collega oppure creare dei gruppi, inoltre, si possono effettuare videochiamate inserendo fino a 50 persone.

Report e statistiche

Questa sezione è accessibile all’amministratore che può valutare report e statistiche relative al gruppo di lavoro.

Sono dati importanti perché permettono di eseguire l’analisi e la valutazione dei processi di lavoro e sull’operatività dei collaboratori.

In questo modo si può avere una panoramica delle aree meno produttive e agire per migliorarle. Sono disponibili quattro report: panoramica generale, report personale, report gruppi e report contenuti.

Facebook Workplace: gratis o a pagamento?

La versione standard di Facebook Workplace è gratuita, ma sono presenti dei limiti ed è possibile inserire meno integrazioni rispetto alla versione Premium.

Attualmente, attivando la versione Core (Premium) si ha la possibilità di utilizzare un account gratuito per i primi 30 giorni comprensivo di tutte le funzionalità della piattaforma. Successivamente, il costo sarà di 4 dollari mensili per singolo utente.

Articoli correlati

ads in linkedin
Social Media Marketing
Marketing Formula

Far crescere il business e aumentare la visibilità con le Ads in linkedin  

Linkedin è il social network pensato per i professionisti che vogliono ottenere visibilità creando una sorta di cv online e una rete di contatti all’interno del proprio settore di riferimento. Grazie alle campagne Linkedin ads è possibile creare dei messaggi ad hoc per conseguire obiettivi specifici. Prima di fare advertising su Linkedin, bisogna definire in

Leggi Tutto »
Kpi in marketing
Digital Marketing
Marketing Formula

Strategie digitali: misurare le performance con i Kpi in marketing

Per comprendere l’andamento di un’attività, vengono utilizzati degli indicatori (KPI), fondamentali per misurare le prestazioni e l’efficienza di un’organizzazione. Nel digital marketing permettono di valutare l’andamento di un sito web, di un e-commerce, di una campagna Ads, di una strategia di social media marketing e di tutte quelle attività programmate per raggiungere degli obiettivi di

Leggi Tutto »
Digital Marketing
Marketing Formula

Marketing: definizione, concetto e settori di applicazione

Il marketing è uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono avviare un business di successo. La definizione di marketing è molto ampia e si arricchisce di varie sfumature in base al settore di applicazione. All’inizio, il termine “marketing” indicava, in particolar modo, l’inserimento di un logo o di un immagine su un prodotto, un

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi