Definire il modello di business aziendale con Canva Business Model

Canva Business Model è uno strumento innovativo di business design con il quale rappresentare visivamente l’idea di business e sviluppare una strategia efficace.

Grazie al linguaggio visuale, tutti possono comprendere velocemente  e in modo semplice gli elementi che lo compongono e il funzionamento dell’azienda.

A differenza di altri strumenti e modelli di rappresentazione del business come, ad esempio, il business plan, Canvas Business Model rende intuitivi anche gli elementi più complessi, che possono essere modificati all’istante con semplicità, seguendo l’evoluzione del progetto.

Il Business Model Canvas è stato ideato da Alexander Osterwalder, inizialmente nato per creare modelli di business per le startup, ha riscosso tantissimo successo anche in altri contesti, tra cui PMI, aziende medio/grandi, società di consulting, agenzie di formazione.

Quando si avvia una startup o un nuovo progetto imprenditoriale, è indispensabile programmare ogni fase utilizzando strumenti di rappresentazione del business, il più utilizzato è il business plan.

Quest’ultimo è più complesso da stilare e organizzare, il business model canvas è efficace anche per renderne più semplice la stesura.

Come fare un business plan partendo da Canva Business Model

Nello schema del business model canvas ci sono tutti i componenti da considerare affinché il modello di business arrivi al successo.

La struttura viene rappresentata graficamente con elementi visuali che descrivono l’infrastruttura, i clienti, le risorse, gli investimenti, le finanze, i canali, le azioni chiave, i partnership e altre informazioni necessarie per avere un quadro completo del business.

Da questi elementi è possibile  partire per stilare un business plan completo, approfondendo i punti del canva model business, per effettuare una fotografia dell’idea imprenditoriale, verificarne la fattibilità e la sostenibilità economica,  studiare il mercato e i competitor.

Il business plan è un documento dinamico, che va aggiornato in base all’evoluzione del progetto.

Con il business model canvas è possibile agire immediatamente con modifiche alle proprie strategie, per poi riportarle sul business plan, aggiornando le due macro-aree: sezione descrittiva e sezione economico-finanziaria.

I 9 blocchi che compongono il Canvas Business Model

Il Business Model Canvas è un template diviso in 9 blocchi che mostrano, in un’unica immagine, tutti gli elementi più importanti di un modello di business.

Oltre ad essere utile per agevolare l’organizzazione dell’impresa, viene utilizzato anche per lavorare in team, facilitando la discussione, la creatività e il contributo di ogni singolo componente.

I 9 blocchi sono così composti:

  • Partner chiave (Key Partners)
  • Attività chiave (Key Activities)
  • Risorse chiave (Key Resources)
  • Proposta di valore (Value Proposition)
  • Relazione con i clienti (Customer Relationship)
  • Canali (Channels)
  • Segmenti di clientela (Customer Segments)
  • Struttura dei costi (Cost Structure)
  • Flussi di ricavi (Revenue Streams)

Partner chiave (Key Partners)

In questa sezione vanno inserite le aziende con cui è conveniente stringere partnership per migliorare e far crescere il business con successo. Possono essere fornitori, professionisti, rivenditori e competitor.

Attività chiave (Key Activities)

È il blocco in cui inserire le attività operative chiave del modello di business per raggiungere i clienti e generare vendite. Sono attività variabili in base al tipo di azienda e di prodotto/servizio venduto, ad esempio:email marketing,content marketing,strategie socia media marketing,etc..

Risorse chiave (Key Resources)

Per Key Resources si intendono gli asset più importanti a disposizione dell’azienda, affinché il modello di business abbia successo. Si tratta di beni non fisici ma di valore come: brevetti, marchi, network, copyright, database dei clienti, risorse umane e finanziarie.

Proposta di valore (Value Proposition)

Questo blocco racchiude la value proposition, ovvero, il valore che l’azienda porta nel mercato di riferimento e i vantaggi per i clienti. Si parte dal prodotto o servizio erogato e si decide come declinarlo in base al segmento di clientela.

Relazione con i clienti (Customer Relationship)

Qui viene definito in che modo impostare e gestire la comunicazione e il rapporto con i clienti. L’obiettivo è quello di offrire una customer experience post vendita eccellente, coltivare la relazione tenendo conto dei singoli segmenti di clientela. Tra i sistemi utilizzati per questo scopo ci sono i customer care, le attività di marketing, incluse quelle sui social network.

Canali (Channels)

In che modo il prodotto o il servizio sarà acquistato dal cliente? In questo blocco bisogna rispondere a questa domanda. I canali sono il mezzo di distribuzione che veicolano l’offerta al cliente. Possono essere online e offline: giornali, siti, blog, app, annunci PPC, video, ricerca in rete, social network, negozi fisici, punti vendita, etc…

Segmenti di clientela (Customer Segments)

Il customer segments descrive i gruppi di persone o di organizzazioni potenzialmente interessate alla proposta commerciale. La definizione dei clienti avviene in base ai bisogni, problemi, necessità e ad altri fattori da prendere in considerazione in base al proprio modello di business.

Struttura dei costi (Cost Structure)

In questo blocco vanno individuati i costi che bisogna sostenere per far funzionare il business. Il calcolo può essere effettuato dopo aver definito risorse e attività chiave e partnership. La distinzione principale è tra costi fissi ( restano invariati al cambio di volume di beni/servizi prodotti) e costi variabili ( variano in base al volume di beni/servizi prodotti).

Flussi di ricavi (Revenue Streams)

I flussi di ricavi rappresentano il flusso di denaro che l’azienda ricava dai vari segmenti di clientela. Bisogna indicare nel blocco il prezzo di vendita, il guadagno che si vuole ottenere e in che modo farsi pagare. Ad esempio: soluzione unica di pagamento, noleggio o abbonamento, canone mensile, prezzo fisso o dinamico ed eventuali servizi accessori.

Come utilizzare Canva Business Model

Il canva business model deve essere molto grande, va stampato e posto su una superficie piana, in modo che tutti i componenti del team possano visionarlo e contribuire, utilizzando post-it e pennarelli.

In alternativa può essere appeso a una parete, l’importante è che sia ben visibile e accessibile a tutti.

Affinché questo strumento risulti sempre efficace, è necessario tenerlo aggiornato costantemente, in modo che segua lo sviluppo e l’evoluzione del progetto.

Articoli correlati

ads in linkedin
Social Media Marketing
Marketing Formula

Far crescere il business e aumentare la visibilità con le Ads in linkedin  

Linkedin è il social network pensato per i professionisti che vogliono ottenere visibilità creando una sorta di cv online e una rete di contatti all’interno del proprio settore di riferimento. Grazie alle campagne Linkedin ads è possibile creare dei messaggi ad hoc per conseguire obiettivi specifici. Prima di fare advertising su Linkedin, bisogna definire in

Leggi Tutto »
Kpi in marketing
Digital Marketing
Marketing Formula

Strategie digitali: misurare le performance con i Kpi in marketing

Per comprendere l’andamento di un’attività, vengono utilizzati degli indicatori (KPI), fondamentali per misurare le prestazioni e l’efficienza di un’organizzazione. Nel digital marketing permettono di valutare l’andamento di un sito web, di un e-commerce, di una campagna Ads, di una strategia di social media marketing e di tutte quelle attività programmate per raggiungere degli obiettivi di

Leggi Tutto »
Digital Marketing
Marketing Formula

Marketing: definizione, concetto e settori di applicazione

Il marketing è uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono avviare un business di successo. La definizione di marketing è molto ampia e si arricchisce di varie sfumature in base al settore di applicazione. All’inizio, il termine “marketing” indicava, in particolar modo, l’inserimento di un logo o di un immagine su un prodotto, un

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi