Landing page di successo: come creane una che funziona

Saper creare una landing page di successo è fondamentale per una strategia di marketing che sia davvero efficace. É importante che sia strutturata al meglio e personalizzata secondo le esigenze specifiche di ogni business, per attrarre potenziali clienti, catturare la loro attenzione e spingere a far compiere un’azione.

Quello che è fondamentale, quindi, è capire come fare una landing page di successo.

Landing page di successo: consigli utili

Una pagina di destinazione ha come obiettivo portare l’utente a fare un’azione che si presenti utile per il proprio business: come iscriversi alla newsletter, acquistare un prodotto, compilare un form con i propri dati.

Per far sì che l’utente compia questa azione è necessario offrire qualcosa in cambio: un ebook gratuito, un buono sconto, l’accesso a un contenuto speciale e tante altre soluzioni permettono di instaurare una prima relazione con l’utente.

Caratteristiche di una pagina di destinazione che funziona

I contenuti devono essere accattivanti per poter attrarre l’utente e invogliarlo a fare qualcosa. Il titolo sarà importante e deve essere non solo coinvolgente, ma anche in linea con quanto l‘utente si aspetta di trovare.

Il testo deve essere chiaro, semplice e breve: meglio se i punti importanti sono evidenziati con bullet list o grassetto.

Un consiglio valido è quello di collocare i contenuti a cui si vuole dare maggiore rilevanza in una posizione privilegiata, detta above the fold, ovvero nella parte superiore della pagina, prima di iniziare lo scroll.

Anche se i testi sono davvero importanti, è bene lasciare spazio alla comunicazione con immagini e video. Ovviamente, questi devono essere di buona qualità e devono puntare a coinvolgere l’utente.

Solitamente, inserire in una pagina di destinazione delle recensioni di utenti che hanno già provato un prodotto o un servizio oppure raccontare l’esperienza di qualche testimonial è sicuramente un valore aggiunto, ma questo è valido solo se si tratta di contenuti autentici e di persone reali.

Se si tratta di una pagina di vendita, e quindi finalizzata all’acquisto, meglio inserire anche una sezione dedicata alla garanzia o all’offerta di particolari incentivi per rassicurare l’utente.

La parte finale della landing page è quella della call to action (CTA), ovvero quella in cui l’utente dovrà compiere un’azione, come compilare un form o fare un acquisto.

In pratica, una landing page di successo porterà l’utente proprio qui: questa sezione spesso viene resa evidente anche giocando con colori accessi come il rosso o l’arancione, ma se la pagina è strutturata bene, l’utente arriverà alla CTA in modo spontaneo.

Aggiungere i bottoni per la condivisione sui social in una landing page è un’ottima idea: un cliente soddisfatto potrà condividerla in autonomia con i suoi contatti per un efficace passaparola.

Best practice per un’ottima landing page

Esistono alcune specifiche pratiche che permettono di ottenere una pagina di atterraggio che funziona, oltre alle caratteristiche sopracitate, questa pagina se si vuole ottenere successo deve:

  • Avere un design libero che guidi al meglio l’utente verso la conversione
  • Concentrazione dell’intera pagina su un’offerta unica senza confondere l’utente e mantenendo al minimo il numero di CTA
  • Gerarchia dei contenuti ottimizzata: titolo, sottotitolo, corpo del testo, modulo e rich media
  • Dichiarazione di valore coincisa: il testo dev’essere chiaro, coinciso e condurre all’azione
  • Form di contatto chiaro e semplice
  • Adozione di un approccio che privilegi il “mobile first”
  • Test sulla pagina

Una buona pagina di atterraggio è tale solo quando conduce a risultati ottimali.

Testare attentamente i risultati di questa pagina è essenziale per riuscire a capire quali sono i risultati che sta portando al tuo business.

Puoi anche scegliere di sperimentare versioni differenti delle pagine di destinazione e vedere quali di queste presenta il miglior tasso di conversione e quindi porta più risultati. Per poi portare avanti solo quella che ha maggior successo.

Vuoi capire come creare e studiare una vera pagina d’atterraggio di successo? Scopri il Funnel Marketing Formula!

Articoli correlati

Web Advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Web Advertising: cos’è? Chi è il web advertiser?

Da diversi anni il modo di comunicare, informarsi e interagire è cambiato, oggi le aziende devono intercettare il proprio target utilizzando una comunicazione prevalentemente online. L’utilizzo diffuso dei dispositivi mobili e l’evoluzione delle reti internet, ha portato oltre il 90% dei consumatori a spostare l’attenzione online, in particolar modo, quando si tratta di acquistare un

Leggi Tutto »
campagne dem
Digital Marketing
Marketing Formula

Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business. L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico. In particolare,

Leggi Tutto »
spotify advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Come utilizzare la piattaforma di annunci Spotify Advertising

Spotify conta più di 400 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e quasi 170 milioni utilizzano un account premium. Un utente trascorre mediamente circa 3 ore al giorno su Spotify, con questi numeri è facile intuire l’importanza di Spotify Advertising. Parliamo della piattaforma pubblicitaria di Spotify che permette la creazione e la gestione

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi