Inbound-marketing: un metodo efficace per trovare nuovi clienti

Un’azienda che vuole aumentare i contatti e le vendite deve mettere in atto delle strategie di marketing volte a intercettare il giusto target di utenti, tra queste, una delle più efficaci è l’inbound-marketing.

Alla base di questo metodo c’è la necessità di informare l’utente attraverso una comunicazione non invasiva, che lo aiuti a trovare l’azienda e i suoi contenuti.

La produzione di contenuti utili e di qualità, porta diversi benefici all’azienda: aumento del traffico al sito web, miglioramento della brand image e della brand awareness, maggiori interazioni con gli utenti e fidelizzazione degli stessi.

Inbound marketing significato

Il termine inbound marketing è stato ideato nel 2005 da HubSpot, un’azienda statunitense molto famosa, leader del settore della produzione di tool pensati per la gestione delle relazioni con i clienti.

Inbound marketing   significa letteralmente “marketing in entrata”, una strategia marketing che sfrutta diversi canali per intercettare il bisogno delle persone di avere un ruolo attivo all’interno del processo di vendita.

È un modello di marketing che cambia completamente la prospettiva, portando l’utente a cercare l’azienda e non l’azienda a contattarlo.

Il metodo inbound-marketing

L’inbound-marketing racchiude una serie di processi che informano un utente sconosciuto, della presenza dell’azienda o del brand.

Parte centrale e fondamentale di questi processi è il contenuto, poiché solo creando contenuti pertinenti è possibile portare traffico targetizzato al proprio sito web e convertire i lead in clienti e poi in promotori o referral.

Anche nell’inbound marketing si parla di funnel, e quindi, della metafora dell’imbuto, per rappresentare il processo di acquisto degli utenti.

Sappiamo come sia impossibile che tutto il pubblico che entra in contatto con l’azienda, arrivi all’ultimo step trasformandosi in un cliente.

L’imbuto rappresenta perfettamente questo concetto, in quanto, la parte superiore è più larga e quella inferiore, più stretta.

In base alla fase in cui l’utente (prospect e lead) si trova, è necessario creare contenuti specifici e perfettamente calibrati.

Nella metodologia di inbound advertising, la call to action rappresenta una degli elementi essenziali, insieme ai contenuti, per aumentare le conversioni. 

Le 4 fasi dell’inbound funnel

Queste fasi devono essere la base da cui partire per fare marketing inbound e pianificare una strategia efficace.

Attract (Attirare)

In questa fase si creano contenuti ideati per i bisogni e gli interessi specifici del mercato di riferimento, distribuiti attraverso una comunicazione multicanale che comprende i motori di ricerca e i social media.

Convert (Convertire)

Quando l’utente diventa un visitatore del sito o di una delle piattaforme dell’azienda o del brand, bisogna perseguire l’obiettivo di conversione: trasformare l’utente in lead, ottenendo i suoi dati.

I contenuti hanno un ruolo ancora più centrale in questa fase, perché solo proponendone di interessanti e pertinenti, è possibile invogliare l’utente a compiere un’azione (conversione).

Close (chiudere) 

È la fase in cui il lead si trasforma in cliente acquisito. Dopo che la conversione è avvenuta, il brand deve continuare a proporre contenuti che consolidino la relazione e aumentino la fiducia nel cliente. La strategia deve includere tutti gli strumenti utili a questo scopo.

Delight (deliziare)

L’ultima fase è quella che riguarda l’esperienza post vendita. Bisogna offrire qualcosa invogli il cliente a continuare a comprare e, nella migliore delle ipotesi, a diventare promotore del brand.

Strumenti principali per una strategia di inbound-marketing vincente

Una buona campagna di inbound marketing utilizza diversi strumenti per raggiungere il primo obiettivo: far conoscere l’azienda all’utente che ignara la sua presenza sul mercato e, per gestire tutte le altre fasi.

Contenuti

Lo abbiamo evidenziato più volte e continuiamo a ripeterlo: i contenuti sono la parte centrale e fondamentale dell’inbound-marketing. Attraverso i quali vengono veicolate le informazioni utili ad attrarre visitatori al sito.

SEO 

Grazie all’ottimizzazione del sito e dei suoi contenuti per i motori di ricerca, gli utenti trovano più facilmente le informazioni di cui hanno bisogno. Per questo motivo, il sito web aziendale deve essere creato e ottimizzato per posizionarsi al meglio all’interno della SERP.

Email marketing

Uno strumento di marketing efficace per informare nel post vendita, i clienti acquisiti e, tenerli sempre aggiornati sulle novità dell’azienda. Ma anche utile a invogliare nuovi lead a compiere un’azione (conversione).

Social network

Le piattaforme social sono in grado di amplificare le informazioni, dandogli una risonanza più forte. I contenuti distribuiti tramite questi canali, acquistano maggiore credibilità e vengono condivisi con più facilità, aumentando le possibilità di attrarre utenti interessati sul proprio sito web.

Landing page 

Si tratta di una pagina web ideata appositamente per generare delle conversioni, spingendo l’utente a compiere un’azione. Solitamente contiene un modulo in cui il visitatore inserisce i propri dati per ottenere maggiori informazioni, oppure, in alcuni casi, per concludere direttamente un acquisto.

Tutte le attività di inbound marketing hanno a disposizione degli appositi tool o software di analisi che, permettono il tracciamento delle varie fasi del processo di acquisto.

È così possibile sapere da quale canale o campagna promozionale sono arrivati i visitatori al sito, analizzarne il comportamento e, cosa importantissima, misurare i risultati, per avere una panoramica generale sull’andamento della propria strategia di inbound marketing.

Articoli correlati

ads in linkedin
Social Media Marketing
Marketing Formula

Far crescere il business e aumentare la visibilità con le Ads in linkedin  

Linkedin è il social network pensato per i professionisti che vogliono ottenere visibilità creando una sorta di cv online e una rete di contatti all’interno del proprio settore di riferimento. Grazie alle campagne Linkedin ads è possibile creare dei messaggi ad hoc per conseguire obiettivi specifici. Prima di fare advertising su Linkedin, bisogna definire in

Leggi Tutto »
Kpi in marketing
Digital Marketing
Marketing Formula

Strategie digitali: misurare le performance con i Kpi in marketing

Per comprendere l’andamento di un’attività, vengono utilizzati degli indicatori (KPI), fondamentali per misurare le prestazioni e l’efficienza di un’organizzazione. Nel digital marketing permettono di valutare l’andamento di un sito web, di un e-commerce, di una campagna Ads, di una strategia di social media marketing e di tutte quelle attività programmate per raggiungere degli obiettivi di

Leggi Tutto »
Digital Marketing
Marketing Formula

Marketing: definizione, concetto e settori di applicazione

Il marketing è uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono avviare un business di successo. La definizione di marketing è molto ampia e si arricchisce di varie sfumature in base al settore di applicazione. All’inizio, il termine “marketing” indicava, in particolar modo, l’inserimento di un logo o di un immagine su un prodotto, un

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi