Inbound marketing cos’è e perché funziona per trovare clienti

Inbound marketing cos’è? Si sente spesso parlare di inbound marketing, ma non sempre si ha chiaro che cos’è questa metodologia di marketing che pone al centro il cliente e che utilizza i contenuti per suscitare interesse ed attrazione verso i prodotti o i servizi di un’azienda.

L’inbound marketing è sicuramente un’evoluzione del marketing tradizionale e, a differenza di questo, permette di cercare clienti online senza avere un approccio invasivo. 

Inbound marketing cos’è e perché creare una strategia di contenuti

Mentre anni fa i principali strumenti di marketing erano gli spot televisivi, le pubblicità pop-up ed altre modalità di comunicazione piuttosto invasive che andavano a interrompere le attività dell’utente, oggi con l’inbound marketing si ha un approccio diverso. 

Dietro l’inbound marketing c’è una precisa strategia e pianificazione che consente di creare contenuti ad-hoc per attrarre gli utenti del web e suscitare interesse e curiosità. 

Se l’inbound marketing è una tecnica che ha dimostrato la sua efficacia, è pur vero che richiede attenzione, competenze e professionalità.

Infatti, l’elemento fondamentale dell’inbound marketing online è la creazione dei contenuti che devono essere rilevanti e realmente utili per il target a cui ci si intende rivolgere.

Oltre ai contenuti, è importante anche il contesto, ovvero saper individuare una strategia che può essere declinata sui vari social per rendere più appetibile la propria offerta. Il digital inbound marketing prevede 4 fasi ben distinte: attirare, convertire, chiudere e deliziare. 

La metodologia dell’inbound marketing

Una delle prime cose  di cui occuparsi quando si attua una strategia di inbound marketing è sicuramente quella di curare il posizionamento di un sito web: le attività SEO sono fondamentali per conquistare i primi posti della SERP di Google.

Tuttavia, è fondamentale anche rendere un sito responsive, ovvero facilmente accessibile da smartphone e tablet che oggi sono i device mobili  più utilizzati.  

Poi, grazie all’individuazione delle giuste keyword e una buona strategia SEO si procederà alla creazione dei contenuti che devono essere inerenti al business, originali ed utili per gli utenti.

Attraverso call-to-action e landing page ben strutturate si potrà finalmente trasformare i lead, ovvero gli utenti interessati a un prodotto o a un servizio, in clienti. 

Dopo aver attirato gli utenti e convertito i lead in acquirenti, si arriva alle ultime due fasi dell’inbound marketing. Si tratta, forse, degli step più delicati da affrontare che devono essere gestiti alla perfezione per non vanificare l’intera strategia di marketing online

Dopo aver “coccolato” e “sedotto” il potenziale cliente con e-mail e messaggi in linea con le sue esigenze, con molta probabilità quest’ultimo avrà finalmente perfezionato l’acquisto. 

Non è ancora il momento di lasciarlo andare, almeno non prima di averlo invitato a lasciare recensioni sulla sua esperienza ed averlo coinvolto in iniziative personalizzate online. 

In questo, un valido aiuto sono i social media con eventi live e in differita o le pagine che presentano offerte diverse in base all’utente strutturate grazie ai software di automation.

Un cliente soddisfatto tenderà a condividere la sua opinione e, di conseguenza, diventerà un promotore dei servizi o dei prodotti che ha acquistato. Il passaparola, d’altronde, è da sempre un’azione di marketing efficace e, soprattutto oggi che si ha a disposizione un audience praticamente infinita grazie al web, è entrato a far parte degli strumenti del marketing inbound.

Perché usare l’inbound marketing per attrarre clienti?

L’Inbound marketing permette di ottenere diversi vantaggi all’interno della propria strategia di digital marketing. Infatti, sfruttando al meglio i contenuti per riuscire a raggiungere gli utenti in target è possibile:

  • Attrarre un pubblico di qualità e pronto per essere inserito in un processo d’acquisto
  • Facilitare la riconversione dei visitatori al sito o e-commerce
  • Inquadrare e classificare gli utenti per prepararli all’acquisto
  • Potenziare e rendere incisiva l’immagine di un brand e la sua reputazione
  • Interagire con il cliente
  • Permette di guadagnare maggiore fiducia e credibilità
  • Creare un proprio canale di promozione attraverso contenuti di qualità
  • Rendere più fluido e agile il percorso d’acquisto

Questi sono i principali vantaggi per coloro che voglio ottenere il massimo applicando correttamente una strategia di inbound marketing.

Articoli correlati

aumentare follower su Instagram
Social Media Marketing
Silvia

Come aumentare follower su instagram: Guida Passo dopo Passo

La presenza di un brand su Instagram è divenuta fondamentale, negli ultimi anni, il social “delle foto” si è trasformato in una vera e propria risorsa, per questo motivo aumentare follower su Instagram è necessario per far crescere il fatturato dell’azienda e la sua esposizione al pubblico. Creare contenuti importanti e visivamente piacevoli stimola il

Leggi Tutto »
inbound social media marketing
Digital Marketing
Silvia

Inbound social media marketing: una strategia che funziona

Tra le varie strategie da mettere in atto per crescere sul web, l’inbound social media marketing è una delle migliori. Di per sé, l’inbound marketing online è già molto efficace. In quanto seguendo questa strategia si ha la possibilità di attrarre e convertire possibili clienti con contenuti accattivanti e di valore. Per questo motivo, l’uso

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi