Cos’è l’awareness branding e come aumentarla?

La brand awareness è fondamentale per qualunque azienda, professionista e attività che vuole raggiungere obiettivi di crescita in termini di notorietà e di fatturato.

Quando si parla di brand awareness ci si riferisce alla popolarità della marca e a come questa sia riconoscibile nella mente dei consumatori.

Per aumentare l’awareness branding bisogna poter prima misurare e verificare il grado di conoscenza del brand e capire quanto questo sia presente nelle scelte delle persone.

La piramide di Aaker ha proprio questo scopo: aiutare le aziende a comprendere quali sono i livelli di conoscenza del marchio e la frequenza con la quale viene preferito rispetto alla concorrenza.

Cos’è la brand awareness: definizione

Il significato di awareness, così come la sua etimologia, fanno riferimento alla consapevolezza (o notorietà): <>tradotto in italiano vuol dire consapevolezza. La radice <> sta ad indicare il “non perdere di vista qualcosa”.

Brand viene tradotto con il termine Marca, per cui l’espressione brand awareness vuol dire letteralmente “consapevolezza di marca”, che nel linguaggio comune, diventa: notorietà del brand. In altre parole, si tratta di definire la capacità del pubblico di riconoscere una certa marca.

Come misurare la brand awareness? La piramide di Aaker

David Aaker, famoso economista statunitense, ha realizzato una classificazione per individuare in quale punto si trova un determinato business, in modo da poter definire le azioni necessarie per arrivare in cima alla piramide.

  • Unaware of a brand: è la base della piramide e indica la totale assenza di conoscenza del brand da parte dei potenziali clienti.
  • Brand recognition: la marca esce dall’anonimato, ma viene riconosciuta solo tramite domande dirette che la richiamano alla memoria.
  • Brand recall: la marca ha una presenza forte e viene presa in considerazione tra le migliori alternative del settore.
  • Top of mind: il brand diventa la scelta primaria per i consumatori, che lo percepiscono come il più autorevole e affidabile.

Per poter valutare in quale livello della piramide si trova l’azienda, è necessario utilizzare tutti gli strumenti a disposizione per raccogliere dati e informazioni. 

Tra i più utilizzati ci sono Google Analytics, che permette di analizzare nei minimi dettagli il traffico di un sito web e, gli Insights di Facebook e Instagram, utilissimi se il brand ha delle pagine aziendali sui social network.

Inoltre, la misurazione della brand awareness, include anche tutte quelle attività di marketing che hanno come obiettivo la ricerca e l’analisi sul mercato di riferimento.

Come aumentare l’awaraness branding

Al momento della pianificazione delle attività di marketing vengono definiti dei KPI (indicatori chiave di performance), misure quantificabili a cui l’azienda fa riferimento per valutare le performance su un determinato lasso temporale.

Lavorando e migliorando la brand awareness è possibile raggiungere gli obiettivi di crescita prefissati e fare in modo che i potenziali clienti riconoscano facilmente la marca, identificandone subito i valori aziendali.

Ottimizzazione e usabilità del sito web

Se si vuole aumentare la brand awareness è fondamentale avere un sito ottimizzato in grado di posizionarsi nei primi risultati dei motori di ricerca. Per ottenere maggiore visibilità su Google è necessario pianificare un’attività SEOcontinua.

Inoltre, il sito deve essere facilmente fruibile dagli utenti e contenere tutte le informazioni utili a risolvere un problema o a rispondere a un determinato bisogno.

Bisogna garantire una piacevole navigazione tra le pagine, per non spingerli a lasciare il portale e rivolgersi ai competitor.

Contenuti e lead magnet

Per migliorare la notorietà del brand bisogna produrre di contenuti di valore. È fondamentale effettuare una keywords research per individuare quali sono le query in grado di veicolare sul tuo sito web, il target di persone ideale.

Inoltre, l’utilizzo di lead magnet permette di trovare nuovi contatti. Basta pensare, ad esempio, alla possibilità di scaricare un ebook o altri tipi di contenuti gratuiti; queste opportunità spingeranno gli utenti a lasciare i propri dati, convertendosi in lead su cui lavorare successivamente.

Influencer marketing

Le collaborazioni con gli influencer del mercato di riferimento permettono di migliorare efficacemente la brand awareness.

Ovviamente, è fondamentale scegliere le persone giuste che sappiano comunicare i valori del brand e dell’azienda alla community.

Se pianificata correttamente, questo tipo di sponsorizzazione funziona molto bene, inoltre, l’autorevolezza dell’influencer ha un impatto positivo anche su quella del marchio sponsorizzato.

Advertising online

Aumentare la brand awareness vuol dire anche farsi trovare dal pubblico che ignara la presenza del marchio.

Per raggiungere questo scopo è possibile sfruttare le campagne di advertising online: banner, inserzioni a pagamento, contenuti sponsorizzati e tutte quelle strategie che possono rivelarsi strumenti utili a favorire la brand awareness.

Pubblicità offline

Anche se il digital marketing oggi è fondamentale per la brand awareness, le campagne advertising che sfruttano canali offline, si rilevano un aiuto concreto per accrescere la notorietà del brand e la consapevolezza tra i consumatori.

Carta stampata, televisione, radio, sono tutti mezzi da affiancare alla strategia di promozione online.

Articoli correlati

Web Advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Web Advertising: cos’è? Chi è il web advertiser?

Da diversi anni il modo di comunicare, informarsi e interagire è cambiato, oggi le aziende devono intercettare il proprio target utilizzando una comunicazione prevalentemente online. L’utilizzo diffuso dei dispositivi mobili e l’evoluzione delle reti internet, ha portato oltre il 90% dei consumatori a spostare l’attenzione online, in particolar modo, quando si tratta di acquistare un

Leggi Tutto »
campagne dem
Digital Marketing
Marketing Formula

Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business. L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico. In particolare,

Leggi Tutto »
spotify advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Come utilizzare la piattaforma di annunci Spotify Advertising

Spotify conta più di 400 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e quasi 170 milioni utilizzano un account premium. Un utente trascorre mediamente circa 3 ore al giorno su Spotify, con questi numeri è facile intuire l’importanza di Spotify Advertising. Parliamo della piattaforma pubblicitaria di Spotify che permette la creazione e la gestione

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi