Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business.

L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico.

In particolare, le campagne DEM hanno soprattutto l’obiettivo di generare delle vendite e incrementare il fatturato, per cui devono essere proposte con una comunicazione in grado di convincere chi le legge a concludere l’acquisto.

Vediamo più nel dettaglio cosa sono le DEM e come realizzarne una davvero efficace, capace di generare delle conversioni.

Campagne DEM significato

DEM è l’acronimo di “direct email marketing”, ed è un insieme di strategie promozionali che prevedono l’invio di e-mail a una lista di contatti prestabilita per sponsorizzare un prodotto, un servizio o un evento.

A differenza della newsletter, le campagne DEM hanno uno scopo puramente commerciale, il cui obiettivo è quello di ottenere nuovi clienti e mantenere attiva la relazione con quelli già acquisiti, tramite strategie di vendita come l’up-selling e il cross-selling.

In una strategia di email marketing, l’invio delle email non è frequente e costante, ma si basa su una pianificazione attenta, che tiene conto degli obiettivi commerciali da raggiungere, in particolare, nel breve periodo.

DEM: i vantaggi del Direct e-mail marketing

I principali vantaggi di una campagna DEM sono legati soprattutto all’elevato tasso di conversione ottenibile, poiché le e-mail vengono spedite solo a un target di pubblico specifico, con un investimento molto contenuto rispetto ad altri formati promozionai.

Inoltre, tramite la DEM si possono pianificare strategie che mirano ad altri obiettivi come la fidelizzazione dei clienti, l’acquisizione di nuovi contatti e il lead nurturing.

Di fatti, quando si parla di campagne DEM si fa riferimento anche al lead generation marketing, delle strategie di acquisizione di nuovi contatti da convertire in potenziali nuovi clienti.

Le DEM sono tra le strategie promozionali di marketing più efficaci e dirette, poiché gli utenti hanno possibilità di interagire in modo diretto tramite call to action che portano a una conversione.

Quest’ultima può essere l’acquisto di un prodotto e/o servizio, il download di materiale, oppure la vista diretta al sito web aziendale.

È possibile monitorare i risultati tramite gli analytics delle campagne DEM attivate, segmentare il pubblico a cui inviare i messaggi e personalizzare le e-mail in base alle proprie finalità.

Per comprendere l’efficacia di una campagna DEM è necessario misurare il tasso di apertura, ovvero, verificare quante persone hanno letto il messaggio, e il tasso di click, cioè quante hanno interagito sulla call to action.

Come creare una campagna DEM di successo

La creazione di una campagna DEM non può prescindere dalla presenza di una mailing list, ovvero, un database di contatti che hanno dato il consenso a ricevere le e-mail promozionali.

È poi necessario agire attraverso un’attenta segmentazione del pubblico e targetizzazione per ottenere buoni risultati dalla propria campagna DEM.

Il successo della campagna di Direct e-mail marketing dipende anche da altri fattori, tra cui la costruzione di un contenuto che riesca ad attirare l’attenzione del pubblico.

È necessario utilizzare testi e immagini personalizzate, accertarti che il design della e-mail sia responsive, ovvero, ottimizzato per visualizzarsi senza problemi da qualsiasi dispositivo.

Deve contenere al suo interno una call to action che attiri l’attenzione del lettore e che gli comunichi, in modo semplice e chiaro, cosa fare.

Infine, bisogna monitorare il comportamento dell’utente dal momento della ricezione della e-mail fino all’interazione sulla call to action e all’atterraggio sulla pagina finale e l’acquisto.

Le KPI principali di una campagna DEM sono: il CTR, che indica la percentuale di persone che hanno cliccato il link presente nella e-mail; il Conversion Rate, la percentuale di chi clicca sul link e compie un’azione; il Bounce Rate, la percentuale di e-mail inviate ma non consegnate.

Articoli correlati

Web Advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Web Advertising: cos’è? Chi è il web advertiser?

Da diversi anni il modo di comunicare, informarsi e interagire è cambiato, oggi le aziende devono intercettare il proprio target utilizzando una comunicazione prevalentemente online. L’utilizzo diffuso dei dispositivi mobili e l’evoluzione delle reti internet, ha portato oltre il 90% dei consumatori a spostare l’attenzione online, in particolar modo, quando si tratta di acquistare un

Leggi Tutto »
campagne dem
Digital Marketing
Marketing Formula

Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business. L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico. In particolare,

Leggi Tutto »
spotify advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Come utilizzare la piattaforma di annunci Spotify Advertising

Spotify conta più di 400 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e quasi 170 milioni utilizzano un account premium. Un utente trascorre mediamente circa 3 ore al giorno su Spotify, con questi numeri è facile intuire l’importanza di Spotify Advertising. Parliamo della piattaforma pubblicitaria di Spotify che permette la creazione e la gestione

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi