Business plan esempio pratico su Excel: una guida

Perché una guida sul “Business Plan esempio pratico Excel”? Facile: il business plan è un documento fondamentale per presentare la propria azienda agli occhi degli stakeholders, e come guida del management verso il raggiungimento degli obiettivi aziendali

Sebbene non vi siano schemi rigidi e standardizzati di business plan, è lecito rammentare che questo documento possa comunque ricalcare alcune tematiche ricorrenti, la cui assenza potrebbe vanificare la bontà e l’utilità dello stesso piano di impresa. Scopriamoli insieme, occupandoci poi di proporre un modello di business plan Excel che può essere liberamente utilizzato e adattato alle proprie finalità.

Business plan esempio pratico Excel: cosa deve contenere?

Creare un business plan con Excel è sicuramente uno dei modi più semplici per portare a compimento la realizzazione di questo importante documento aziendale, considerato che un foglio di calcolo sul programma di Microsoft renderà più agevole il compimento di molte attività che, in caso contrario, dovrebbero essere svolte manualmente.

Prima di comprendere come sfruttare questa guida sul Business plan esempio pratico excel, però, è bene prendere un po’ di confidenza su quali siano le sezioni che compongono il piano di impresa.

Business plan esempio pratico excel: cosa deve contenere

Partendo dalla consapevolezza che il business plan è un documento che deve descrivere le principali caratteristiche del progetto di impresa, è evidente come per raggiungere questo obiettivo sia necessario condividere informazioni, analisi e valutazioni che arrivano da diverse fonti, e che all’interno del business plan dovranno trovare una loro integrazione e omogeneità di intenti.

Esemplificando il focus di oggi, però, è lecito sottolineare come il business plan sia suddiviso in due distinte sezioni:

  1. la parte descrittiva, in cui indicare la natura del progetto di impresa, il suo settore di riferimento (o i suoi settori se sono più di uno), i prodotti e i servizi che sono proposti, il proprio mercato, il fabbisogno per avviare e condurre l’attività, gli obiettivi, la strategia, il profilo societario e quello del management e dei soci principali;
  2. la parte economico finanziaria, in cui si traducono in numeri le proprie ambizioni, fornendo al lettore le proiezioni del progetto imprenditoriale in termini di conto economico, stato patrimoniale, rendiconto finanziario. In questo modo sarà possibile esprimere in modo puntuale quale sia la prevedibile evoluzione del business societario, e – in estrema sintesi – quando la società sarà in grado di raggiungere il suo punto di pareggio.
business plan esempio pratico excel

A cosa serve il business plan?

Ma per quale motivo dovresti dotarti di un business plan

In realtà, le ragioni per cui riteniamo il business plan un documento fondamentale per la tua impresa è legato al fatto che si tratta del più importante strumento di gestione e di pianificazione pluriennale, e che è contemporaneamente un documento informativo molto importante per collaboratori, partner e finanziatori, e una guida per il management.

Nel business plan emergeranno infatti i punti di forza e di debolezza della tua azienda e della tua idea di business, la formazione di un fabbisogno da soddisfare, le modalità con cui puoi soddisfarlo e molto altro ancora (pensa, ad esempio, all’individuazione di chi siano i tuoi concorrenti).

Redigere attentamente e professionalmente un business plan è inoltre un vero e proprio indice di trasparenza e di affidabilità, che i potenziali finanziatori non potranno che valutare positivamente.

Business plan esempio pratico excel: i modelli disponibili

Sul web puoi trovare migliaia di esempi Excel di business plan pronti per l’uso. Noi ti consigliamo di dare uno sguardo a quelli predisposti da Microsoft, che potrai facilmente adattare alle tue esigenze. Ricorda infine che ogni modello di business plan dovrà essere personalizzato sulla base delle specifiche caratteristiche della tua impresa, e che niente ti vieta – laddove tu ritenga sia utile – di aggiungere ulteriori paragrafi al modello proposto

Articoli correlati

piramide di keller
Digital Marketing
Marketing Formula

Piramide di Keller, cos’è e come valuta la brand equity

Da decenni la piramide di Keller, o piramide della brand equity, è uno dei migliori standard per comprendere la customer-based brand equity e, dunque, aiutare operatori e imprese a capire come possono raggiungere meglio il proprio pubblico, generare una base di clienti fedeli e aumentare i profitti. Ma cos’è la piramide di Keller? E cos’è la brand equity?

Leggi Tutto »
piramide di aaker
Digital Marketing
Marketing Formula

Piramide di Aaker: cos’è e come misura la fedeltà dei clienti

La fedeltà a un marchio può essere sinteticamente riassunta nel comportamento di quei clienti che preferiscono ricorrere a uno stesso brand piuttosto che cedere alle lusinghe della concorrenza, facendo così degli acquisti ripetuti nel tempo. Ma perché un cliente dovrebbe diventare fedele a un marchio? E cosa c’entra in tutto questo la piramide del brand awareness di David Aaker?

Leggi Tutto »
brand awareness
Digital Marketing
Marketing Formula

Brand awareness: significato

Ne hai sempre sentito parlare ma non hai mai compreso esattamente di cosa si tratti? Ebbene, il concetto di brand awareness è oggi talmente utilizzato e diffuso che non avrai certamente grande difficoltà nell’individuare qualche autorevole definizione che possa permetterti di comprendere che cos’è la brand awareness e quali siano gli elementi che contraddistinguono e influenzano tale

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi