Come fare l’analisi SWOT: caso aziendale esempio generico

L’analisti SWOT è un sistema che permette a qualunque azienda o organizzazione di individuare opportunità di crescita e sfruttarle per ottenere risultati importanti.

SWOT è l’acronimo di Strenghts, Weaknesses, Opportunities e Threats, rispettivamente: punti di forza, punti di debolezza, opportunità e minacce.

Un metodo semplice ma molto utile per individuare i punti di forza di un’azienda e permettere una gestione ottimale dei rischi e delle minacce che possono danneggiare il business, nel breve e nel lungo periodo.

Con la matrice SWOT è possibile individuare nuove opportunità di mercato, trovare una nicchia a cui rivolgersi, realizzare una strategia in grado di differenziarsi dalla concorrenza.

Infatti, può essere anche utilizzata per valutare i competitor e ottenere informazioni che permettono di porsi in una posizione di vantaggio.

Insomma, è uno strumento che tutte le aziende devono sfruttare per migliorarsi e far crescere il business.

SWOT azienda: opportunità e minacce

Qualunque azienda ad un certo punto ha la necessità di fermarsi per tirare le somme e fare il punto della situazione.

Questo dovrebbe essere fatto se qualcosa all’interno dell’organizzazione non funziona più bene, se alcuni prodotti e/o servizi venduti stanno avendo meno riscontro, se ci sono problemi a livello di personale e risorse.

Fare l’analisi SWOT aziendale diventa quindi importante per capire la situazione ed elaborare la migliore strategia per cogliere le opportunità e disinnescare le minacce.

Di seguito vedremo un’analisi SWOT esempio generico di come andrebbe impostata la matrice, da cui partire per elaborare la strategia e capire:

  • Quali sono i punti di forza dell’azienda su cui puntare
  • Quali sono i punti di debolezza su cui bisogna lavorare per migliorarsi
  • Le opportunità e le minacce esterne da considerare
  • Il target e la nicchia di mercato a cui rivolgere la propria offerta

Analisi SWOT esempio azienda

Per poter realizzare la matrice SWOT, bisogna disegnare quattro quadrati e scrivere il nome delle sezioni, questo aiuterà ad avere davanti una panoramica a cui tutto il team potrà partecipare, contribuendo all’inserimento di osservazioni e informazioni necessarie per effettuare le valutazioni.

Variabili interne

Punti di forza

  • Cosa si sa fare meglio della concorrenza?
  • Quali sono i vantaggi dell’azienda?
  • Quali sono le risorse uniche che non hanno i competitor?
  • Quali risorse si possono avere a costi migliori di altri?
  • Quali sono i punti di forza riconosciuti dal mercato?
  • Cosa permette all’azienda di vendere i prodotti/servizi con efficacia?
  • Qual è il vantaggio rispetto alla concorrenza, che porta i clienti a scegliere te?

Punti di debolezza

  • Quali sono i fattori che provocano un arresto delle vendite?
  • Quali sono le situazioni da evitare?
  • Cosa si potrebbe migliorare internamente ed esternamente all’azienda?
  • Quali sono i punti deboli riconosciuti dal mercato?

Variabili esterne

Opportunità

  • Quali sono i trend di mercato interessanti?
  • Quali le opportunità di crescita su cui puntare?
  • Ci sono stati cambi di tecnologia dei prodotti/servizi proposti dall’azienda?
  • Ci sono stati cambi di politica e nuove leggi che influenzano il mercato
  • Ci sono stati cambiamenti rilevanti nella società e nel modo di comunicare?
  • Posso cogliere nuove opportunità riducendo i punti deboli?

Minacce

  • Come si muovono i concorrenti dell’azienda nel mercato?
  • Quali sono gli ostacoli che mettono in difficoltà il business?
  • Ci sono perdite finanziarie?
  • Bisogna cambiare gli standard qualitativi dei prodotti/servizi offerti?
  • Ci sono punti deboli che mettono a rischio l’attività?

Queste sono alcune delle domande utili da porsi per l’individuazione di tutti i fattori da inserire nei quattro riquadri della matrice SWOT.

Fattori su cui bisognerà confrontarsi col team e dai quali partire per sviluppare una nuova strategia di marketing efficace.

Articoli correlati

Web Advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Web Advertising: cos’è? Chi è il web advertiser?

Da diversi anni il modo di comunicare, informarsi e interagire è cambiato, oggi le aziende devono intercettare il proprio target utilizzando una comunicazione prevalentemente online. L’utilizzo diffuso dei dispositivi mobili e l’evoluzione delle reti internet, ha portato oltre il 90% dei consumatori a spostare l’attenzione online, in particolar modo, quando si tratta di acquistare un

Leggi Tutto »
campagne dem
Digital Marketing
Marketing Formula

Cosa sono e come usare le campagne DEM?

Le campagne DEM sono uno dei tanti strumenti di marketing a disposizione delle aziende e dei professionisti per far crescere il business. L’utilizzo delle DEM può avere diverse finalità, tra cui quella di migliorare il dialogo con i propri clienti e di proporre offerte mirate e di reale interesse per il proprio pubblico. In particolare,

Leggi Tutto »
spotify advertising
Digital Marketing
Marketing Formula

Come utilizzare la piattaforma di annunci Spotify Advertising

Spotify conta più di 400 milioni di utenti attivi in tutto il mondo e quasi 170 milioni utilizzano un account premium. Un utente trascorre mediamente circa 3 ore al giorno su Spotify, con questi numeri è facile intuire l’importanza di Spotify Advertising. Parliamo della piattaforma pubblicitaria di Spotify che permette la creazione e la gestione

Leggi Tutto »
Torna su

Questo sito web utilizzi cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare traffico. Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi